Boomerang. Gli illusionisti della danza

Un viaggio onirico che inizia con la comparsa della vita sulla terra, la nascita dell’uomo e che si sviluppa poi in tre ambienti diversi ma tra loro collegati dalla presenza, diretta o indiretta, del genere umano. Il primo quadro rappresenta il progressivo ritirarsi delle nevi perenni: con coreografie fluttuanti ed illusionistiche si descrive l’inarrestabile scioglimento dei ghiacciai. Si scende poi nelle caotiche città, tra la quotidianità automatizzata dell’essere umano, omologata e sovrastata dalla tecnologia: l’uso sapiente di speciali fondali e proiezioni amplificano la rappresentazione di un’umanità intrappolata nella sua gabbia di vetro. Nell’ultima tappa del viaggio le profondità degli abissi riempiono la scena; seppur nel nostro immaginario possano esser infinite, sono ormai sature di plastiche: i danzatori, moltiplicandosi e sparendo, emulano la dimensione marina nella sua sofferenza. Con il supporto di scelte registiche altamente ipnotiche, l’uso magistrale di luci e musiche evocative, lo spettatore viene catturato in un viaggio che ciascuno di noi dovrebbe intraprendere per comprendere come ad ogni nostra decisione o azione, consapevole o meno, ne corrispondono di uguali e contrarie.

regia Cristiano Fagioli
coreografie Cristiano Fagioli, Cristina Ledri e Alessandra Odoardi
danzatori Cristina Ledri, Alessandra Odoardi, Chiara Pagano, Francesca Benedetti, William Mazzei, Simone Bonatti e Raffaele Polito
disegno luci Giancarlo Vannetti e Cristiano Fagioli
produzione digitale Think3D SRL
musiche originali Diego Todesco
costumi Cristina Ledri
service Me quadro service
comunicazione e media marketing Sonia Mingo
management Vittorio Stasi
produzione RBR Dance Company Illusionistheatre


Durata: 1 ora e 15 minuti, senza intervallo